Madbid.it e le aste al ribasso o al centesimo

Vorrei portare al pubblico la mia esperienza con madbid.it, sito di aste al centesimo che promette di vincere prodotti supergriffati e costosi con pochi euro.

Ho sempre evitato questi siti e quelli delle aste al ribasso perche’ a conti fatti sono solo delle prese per i fondelli, e’ quasi piu’ facile vincere al superenalotto…. ma l’altra sera, mentre cercavo altro, mi sono imbattuto in un blog nel quale veniva riportata l’esperienza dello scrivente con tale sito secondo il quale entro qualche ora dall’iscrizione avrebbe vinto un computer e un cellulare apple a pochissimo prezzo.
Al momento non immaginavo che tale articolo di blog fosse un falso architettato ad arte come scoperto il giorno seguente facendo una piu’ approfondita ricerca e grazie soprattutto ad un articolo del buon giornalettismo.com (http://www.giornalettismo.com/archives/1067413/le-aste-miracolose-del-web/).

In breve la mia esperienza :
mi sono registrato al sito, ho acquistato un pacchetto di crediti che “grazie” al blog mi sono stati raddoppiati e ho cominciato a puntare su qualche asta. Ebbene si, per puntare su madbid.it bisogna pagare. La cosa buona e’ che se non vinci quanto speso per fare le puntate puo’ essere riscattato per l’acquisto di qualsiasi prodotto in asta, a prezzi pero’ tutt’altro che concorrenziali. Il Samsung Galaxy S4 lo vendono a ben 780 euro!
Dopo due giorni di puntate e nessuna vittoria mi sono finalmente arreso all’evidenza: vincere e’ impossibile e stavo buttando i soldi.

Questo perche’:

1) le aste non hanno orario di chiusura, o meglio, se un orario e’ specificato l’asta viene solo sospesa per la giornata, il giorno dopo riprende da dove era stata sospesa.

2) Ogni volta che qualcuno punta il timer riparte dall’inizio

Infatti non mi e’ ancora chiaro come facciano le persone a vincere, ci deve’essere qualcuno che si stanca di puntare o che finisce i crediti e il fortunato che resta in gara vince perche’ con queste regole le aste vanno avanti all’infinito.
Per non dimenticare il fatto che per puntare su un’asta non basta 1 credito…. ogni asta ha un costo che varia dai 2 agli 8 crediti, i prodotti piu’ ambiti (praticamente tutti) vanno dai 6 agli 8 crediti…. ogni credito vale dai 12 ai 16 centesimi. Fate un po’ di conti.

Ho deciso quindi di riscattare le mie puntate acquistando un Kindle Paperwhite a 129,99 euro…. 0,99 centesimi in piu’ di Amazon, senza contare che mi hanno chiesto pure 12 euro per la spedizione, quando Amazon lo manda gratuitamente. Avendo io gia’ il Paperwhite questo lo vendero’, ma almeno ho la senzazione di non aver buttato i soldi nel cesso.

Condividete le vostre esperienze con un commento.

Un pensiero su “Madbid.it e le aste al ribasso o al centesimo

  1. jonathan Rispondi

    Ero curioso e mi sono iscritto per provare il… “gioco”. Ho speso un bel po’ di soldini per capire che è un “asta” solo fino ad un certo punto, complessivamente lo paragonerei ad una slot machine. Con un po’ di fortuna si riesce ad aggiudicarsi qualche buon prodotto ad un bassissimo prezzo ma ci vogliono anche parecchi tentativi. Quello di MadBid è un meccanismo contorto e ingannevole…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.